ARMONIA E IMPROVVISAZIONE JAZZ… In Pillole: Cerchiamo di capirci qualcosa_#3

LE SCALE CLASSICHE NELLA MUSICA MODERNA

Le scale musicali si sono evolute nei secoli e sono nate praticamente dalle melodie tradizionali di tante culture, tramandate attraverso canti e musiche popolari.

Ci sono diverse scale che noi abbiamo conosciuto quando studiavamo educazione musicale alle scuole medie, ma la più nota ovviamente è la scala musicale di DO che viene imparata da tutti i bambini già quando si cominciano a cantare le prime canzoncine della scuola materna.

In realtà, le scale musicali non esistono in natura, nascono dalla creatività melodica ed armonica ma, poi, diventano delle convenzioni. La scala che noi conosciamo come scala di DO è infatti una convenzione creata e stabilita nel XIIX secolo e successivamente sono state integrate una lunga serie di scale differenti raccolte da culture musicali di tutto il mondo.

Nella mia approfondita ricerca delle varie tipologie di scale, mi sono imbattuto in un fantastico libro scritto da Giorgio Gaslini. In questo testo c’era una delle scale che veniva indicata come scala “Indiana” ed in realtà io ho notato che si trattava di una scala che già conoscevo, era infatti uno dei modi della scala “Napoletana”. La somiglianza di due diverse scale “Eptatoniche” derivanti da due culture diverse tra loro mi ha fatto riflettere sulla possibilità di poter scoprire tante somiglianze tra scale derivanti dalle varie tradizioni musicali.

In effetti, la musica napoletana è stata fortemente influenzata dalla musica araba, questo rimescolamento culturale ha portato ad avere una canzone classica napoletana con melodie molto simili alla tradizionale musica araba.

Queste somiglianze ci devono far riflettere sul fatto che la musica non è fatta di “scale“, ma bensì, al contrario, sono le scale che nascono dalla musica, ossia, dalle melodie tradizionali di un territorio. Le melodie poi vengono codificate e vengono trasformate in una grammatica musicale che è fatta anche da scale oltre che da tanti altri elementi.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...