ARMONIA E IMPROVVISAZIONE JAZZ… In Pillole: Cerchiamo di capirci qualcosa_#1

RELAZIONE TRA SCALE E ACCORDI

Vi troverete inevitabilmente difronte a questo argomento se vorrete imbattervi in uno studio relativo all’improvvisazione “consapevole”, utilizzando non prettamente delle frasi musicali di propria composizione ma, bensì, frasi che risultino attinenti all’armonia relativa alla struttura del brano su cui stiamo improvvisando.

La verità, a mio parere, è che non si può parlare di improvvisazione vera e propria se si costruiscono frasi prettamente attinenti all’armonia di un brano; diverso è dire che si compongono frasi nell’ambito di una linea armonica già scritta e questo può far pensare che la scelta delle note dovrebbe essere fatta nell’ambito delle note degli accordi.

Ho incontrato Gianni Lenoci in una scuola di musica della quale adesso non ricordo il nome… era a Matera e forse si trattava proprio dell’Onyx Jazz Club. Ricordo che allora, Gianni, era un giovanissimo artista, molto ben proiettato nell’ambito del jazz italiano.
Forse era l’anno 1989… quando ho cominciato a parlare con lui, mi sono accorto che i suoi argomenti sull’improvvisazione musicale nel jazz erano davvero molto aperti.
Gli ho chiesto subito, avendo voglia di scoprire e di imparare, quale fosse la relazione tra scale e accordi nell’improvvisazione e lui mi rispose seccamente: << Paolo, non c’è nessuna relazione tra scale e accordi>>.

Diciamo che ci sono due percorsi da seguire, considerate le due possibilità espressive: suonare attenendosi alle “note degli accordi” oppure suonare frasi di libera composizione, cercando di dare un senso creativo alla nostra composizione musicale estemporanea, tenendo conto della differenza tra note di “tensione” e note di “risoluzione“. Infatti, l’unica differenza distinguibile tra i due diversi modi di comporre frasi, sta appunto nell’effetto che le nostre frasi musicali creano mescolandosi con l’armonia del brano, effetto che cambia a seconda della distanza che si crea tra la tonalità della nostra frase e la tonalità della linea armonica che ci accompagna.

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...