SPECIAL TRIO

PAOLO BONVISSUTO
SPECIAL TRIO

PAOLO BONVISSUTO | chitarra
COSIMO MARAGNO | chitarra
GUIDO DI LEONE | chitarra

Progetto nato dalla collaborazione di tre chitarristi dell’area del sud Italia, un connubio musicale derivato dalle differenze e dai punti di congiunzione di tre artisti del jazz pugliese e lucano.

Un repertorio accattivante e vario, scelto tra inediti e standard jazz, un intreccio di suoni diversi, ma tutti confluenti, la matrice è il jazz, ma il punto di unione è la passione per la chitarra e per l’improvvisazione.

Paolo Bonvissuto

Inizia lo studio dello strumento all’età di 16 anni grazie ad un caro amico che gli trasmette la passione per la chitarra e dopo varie esperienze di musica rock e blues scopre nel 1990 la sua passione per il jazz ed inizia la sua attività professionistica suonando nei club più importanti della Puglia e della Basilicata e frequentando i seminari della Berklee College of Music di Umbria Jazz.

Nel 1991 studia con Joe Pass e nel 1992 con Bill Frisell e con Frank Gambale, ottenendo come riconoscimento alla sua preparazione musicale in campo jazzistico la possibilità di frequentare gratuitamente il Berklee College Of Musicdi Boston per un intero semestre.

Insegnante in diverse realtà didattiche del suo territorio, nonché direttore artistico di alcune scuole di musica, ha suonato con nomi importanti, italiani ed internazionali, della musica afroamericana come: Franco Cerri, Tino Tracanna, Fabrizio Bosso, Tom Kirkpatrick, Claudio Fasoli, Tony Scott, Aldo Vigorito, Greg Burk, Alan Michael Rosen, Robert Bonisolo, Antonio Onorato, Roberto Ottaviano, Andy Gravish, Fabio Zeppetella, Nucci Guerra, Ares Tavolazzi e tanti altri ancora.

Ha registrato diversi dischi di cui alcuni a proprio nome o in leadership ed altri occasionalmente anche in collaborazioni varie, spesso lavorando con progetti ‘misti’ come Jazz & Musica Moderna, World Music, Musica Leggera, ecc.

Partecipa a diversi festival sostenendo le iniziative del proprio territorio lavorando in stretta collaborazione con lo “Jonio Jazz Festival” e portando avanti anche il progetto musicale “Jonio Jazz Lab“.

Ha fondato, con la partecipazione di alcuni amici tarantini, il gruppo Jazzincontriche attualmente viene messo a disposizione di tanti appassionati di jazz per poter fare gratuitamente auto promozione in tutta Italia ed anche in diversi paesi d’Europa e del Mondo.

Oggi è attivo con diversi progetti musicali che lo vedono impegnato pressoché in ogni parte dell’Italia, ultimamente anche in alcuni paesi europei.

Cosimo Maragno

Chitarrista nato nel 1980 a Matera, diplomato in chitarra classica e laureato in discipline musicali a indirizzo interpretativo-compositivo (presso il conservatorio “E.R. Duni di Matera”) in entrambi i casi con il massimo dei voti e lode, ha nel corso degli anni approfondito l’interesse verso il linguaggio jazz dagli anni 30′ agli anni 60′ mediante l’ascolto e l’analisi dei grandi interpreti e compositori di questa tradizione.

Ha conseguito il diploma di jazz e la laurea di II livello in musica jazz con il massimo dei voti e la lode presso il conservatorio “E.R. Duni” di Matera.

Conseguito il diploma di jazz presso la Berkley College di Perugia, matura la sua passione soprattutto grazie a varie collaborazioni con musicisti del calibro nazionale e internazionale del panorama jazzistico con i quali si è esibito in svariati contesti di musica jazz e in importanti festival-jazz italiani e non.

Guido Di Leone

Guido Di Leone, chitarrista barese fondatore della scuola di musica “Il Pentagramma” di Bari, attivo da 35 anni come compositore, accompagnatore e band leader, ha inciso circa 100 dischi di cui un quarto a suo nome.

Alcuni di essi, “Standards On Guitar”, “Standards On Guitar vol. 2”, “Standards On Guitar Two sleepy people”; la penultima  produzione “A lonely flower for you (to Jim Hall)”, ripercorre la vena compositiva di Jim Hall, il chitarrista punto di riferimento di Guido Di Leone.

Ha suonato nei 5 continenti e condiviso il palco con centinaia di musicisti importanti internazionali in progetti stabili e session improntate sugli standards.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...